SaltyLama
Passa al contenuto

SPEDIZIONE GRATUITA | Garanzia di rimborso al 100%

10 motivi principali per iniziare a mangiare locale

10 Top Reasons To Start Eating Local

Al giorno d'oggi, purtroppo, mangiare locale spesso significa ordinare da un ristorante vicino su un'app di consegna cibo (o fare dieci passi verso il frigorifero per afferrare i resti di tale ordine). È uno stato di cose culinario e culturale dovuto, in gran parte, all'abbandono da parte del governo federale dei sussidi per i piccoli agricoltori (negli Stati Uniti, ciò accadde quando il presidente Richard M. Nixon firmò la famigerata legge agricola del 1973 per rendere il cibo più economico) . Iniziò così una costante scivolata verso l'agricoltura industriale e l'agrobusiness che massimizzavano i profitti, con antibiotici, ormoni e fertilizzanti chimici, di poche colture "merce" sovvenzionate: principalmente mais e soia. (Sì, ecco perché c'è così tanto cibo economico e trasformato pieno di mais e soia, comprese le bibite infuse con sciroppo di mais). Nel frattempo, grazie alla crescente globalizzazione, qualsiasi tipo di cibo "stagionale" potrebbe ora essere lanciato in qualsiasi l'anno, rivestito in abbondanza di plastica, alluminio e cartone. La morte della piccola fattoria ha significato per tutti noi la morte di cibi nutrienti, vari e procurati in modo sostenibile.

Inserisci gli hippy, la folla delle cooperative alimentari e la gente dell'orto comunitario, che ha iniziato a cantare le lodi della ripresa del potere dalle grandi società ("cibo per le persone, non a scopo di lucro"), del cibo biologico e del ritorno a Madre Natura (spunto per “After the Gold Rush” di Neil Young). Mangiare in modo biologico e sostenibile è appartenuto a loro per ben 30 anni, ma poi un nuovo movimento ha iniziato a mettere radici.

Dopo aver digerito libri come The Omnivore's Dilemma, Forks Over Knives e film come Super Size Me e Fast Food Nation, le persone si stavano finalmente stancando del fast food e del retrogusto dell'agricoltura intensiva: i problemi di salute - obesità, ipertensione, malattie coronariche e infezioni batteriche resistenti agli antibiotici - e i problemi della Terra, come i campi saturi di sostanze chimiche tossiche. All'improvviso, un nuovo corpo di mangiatori voleva qualcosa di diverso. Alcuni hanno rinunciato al fast food, altri sono diventati completamente vegani e alcuni si sono uniti a quello che è noto come locavore o movimento del cibo locale.

Non esiste una definizione ufficiale o legale (anche se forse dovrebbe esserci, ai fini dell'etichettatura): 25, 50 o 100 miglia potrebbero essere tutte considerate "locali". Ma più semplicemente, significa cibo prodotto a breve distanza da dove viene consumato. Ciò di solito significa anche una catena di approvvigionamento di produttori vicini che vendono direttamente ai consumatori tramite i mercati degli agricoltori, scatole CSA (Community Supported Agriculture) e programmi di pranzo dalla fattoria alla scuola, senza intermediari al dettaglio.

Quindi, la scelta di prendere gli asparagi da un chiosco in fattoria rispetto a un supermercato fa davvero la differenza? È la stessa verdura in entrambi i casi, giusto? In realtà, lo fa e non lo è. Ecco perché:

  1.  Mangiare locale fa risparmiare energia: Il prodotto medio di prodotti freschi ha percorso 1.500 miglia fino al tuo piatto. Sono un sacco di emissioni di anidride carbonica per la tua piccola insalata.
  2.  Mangiare prodotti locali utilizza meno plastica e altri imballaggi: Molti allevamenti non utilizzano imballaggi o sacchetti di plastica: porta la tua borsa della spesa riutilizzabile.
  3.  Il cibo locale sostiene gli agricoltori: Aiuta loro e la tua economia locale in generale mettendo i soldi direttamente nelle tasche dei coltivatori, in modo che a loro volta spendano nei negozi della zona.
  4.  Mangiare locale significa gustare meglio il cibo: I prodotti vengono spesso raccolti ancora acerbi e poi gassati nel tentativo di "maturarli" dopo il trasporto.
  5.  Mangiare locale significa cibo più nutriente: Che siano in aereo, in treno o sullo scaffale del supermercato, quelle fragole non stanno guadagnando vitamina C o antiossidanti, questo è certo.
  6.  Mangiare terra di conserve locali: Acquistando localmente mantieni spazi verdi e terreni agricoli all'interno e intorno alla tua comunità.
  7.  Mangiare cibo locale aumenta la biodiversità: A differenza delle aziende agricole, i piccoli agricoltori possono impiegare diverse rotazioni delle colture e coltivare una varietà di frutta e verdura cimelio, attirando impollinatori specializzati
  8.  Mangiare localmente migliora il suolo:Le pratiche agricole sostenibili, come le colture di copertura, aumentano la fertilità del suolo, i nutrienti e l'umidità e prevengono l'erosione del suolo.
  9.  Bandisce i prodotti chimici: Gli agricoltori locali usano meno o nessun pesticida: fino al 90% dello spray per le colture non rimane sulla pianta, rimbalza direttamente nel terreno e alla fine raggiunge i corsi d'acqua e la vita marina.
  10.  Mangiare localmente ti esporrà a nuovi cibi: Queste non sono le rape di tuo nonno. In realtà, potrebbero essere le rape del nonno del contadino, dai semi di cimelio tramandati di generazione in generazione.

Quindi, la prossima volta che sei tentato di acquistare un pasto preconfezionato a base di cibo aereo in un contenitore di plastica al supermercato, magari fai una passeggiata al tuo mercato contadino locale e guarda quale frutta, verdura, pane unici , torte e pasticcini fatti in casa, marmellate, gelatine, latte, miele, uova e altro hanno da offrire. E getta anche dei fiori sul mucchio; te li meriti per essere diventato locale.

.

Garanzia di rimborso al 100%.

Non sei soddisfatto al 100%? Ottieni un rimborso completo, senza fare domande.

Pianeta prima del profitto

Ci impegniamo ad avere un impatto reale sul nostro pianeta.

Spedizione gratuita

Spediamo gratuitamente negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Europa.