SaltyLama
Passa al contenuto

SPEDIZIONE GRATUITA | Garanzia di rimborso al 100%

Come compostare a casa: è più facile di quanto pensi

How To Compost At Home: It’s Easier Than You Think

 

Di SaltyLama

Quindi, sei sempre stato curioso del compostaggio, ma non sai da dove cominciare. Ti abbiamo preso! La composizione degli avanzi di cibo della tua famiglia è un ottimo modo per ridurre la quantità di rifiuti organici che la tua famiglia contribuisce alle discariche e ridurre le emissioni di gas serra. Oltre a cercare di acquistare solo il cibo che effettivamente mangerai e a donare il cibo inutilizzato, il compostaggio può indirizzare la tua famiglia verso quel Santo Graal della sostenibilità: zero rifiuti. Tuttavia, il compostaggio può essere un po' intimidatorio. Non preoccuparti, siamo qui per analizzare tutto ciò che devi sapere sulla decomposizione controllata degli alimenti. In poco tempo, potresti trasformarti in uno di quegli ossessionati irriducibili del compost, vantandosi beatamente dei tuoi abbondanti lotti del cosiddetto "oro nero". Il compostaggio fa davvero bene all'ambiente? Sì, in un certo senso lo è. I suoi benefici per il pianeta sono chiari e di vasta portata. Il compostaggio non è solo ottimo per la sostenibilità, ma ha benefici per la salute, sociali ed economici. Ci sono tantissime buone ragioni per compostare. Ecco un assaggio:

12 ottimi motivi per iniziare il compostaggio

  1. Quando il cibo finisce in discarica invece di essere compostato, i suoi nutrienti non ritornano mai nel suolo e produce metano, un gas che è 80 volte più potente di CO2 nel riscaldamento del pianeta.
  2. Il compostaggio riduce l'onere per le discariche gravemente danneggiate, che dovrebbero raggiungere la loro capacità nei prossimi 10-20 anni.
  3. Il compost può ridurre o eliminare la necessità di fertilizzanti chimici che possono essere dannosi per l'ambiente e per l'uomo.
  4. Il compost riduce i costi di produzione per gli agricoltori bilanciando i livelli di PH del suolo, migliorandone l'umidità e fornendogli nutrienti e microrganismi che aerano e respingono malattie e parassiti.
  5. Il compostaggio aumenta la capacità del suolo di filtrare l'acqua dai laghi e dagli stagni che alimentano gli oceani, rendendoli più puliti.
  6. Il compostaggio aiuta il rimboschimento, il ripristino delle zone umide e la rivitalizzazione dell'habitat migliorando il suolo.
  7. Il compostaggio porta al sequestro del carbonio quando le piante producono cibo per i microbi nel compost, rimuovendo la CO2 dall'atmosfera.
  8. Il compost può riabilitare in modo economico il suolo contaminato da rifiuti pericolosi.
  9. Il compost riduce l'erosione del suolo assorbendo l'acqua che lo lava via.
  10. Il compost rende il suolo più ricco di nutrienti e i microbi in esso contenuti rendono questi nutrienti più biodisponibili, producendo cibo più salutare e ricco di nutrienti da mangiare.
  11. Il compostaggio fa bene all'economia, poiché crea più posti di lavoro rispetto ad altri metodi di smaltimento.
  12. La composizione ci rende consapevoli dei nostri veri bisogni alimentari e meno inclini allo spreco.

Vedi cosa intendiamo? Prima di passare a come puoi compostare a casa, scopriamo prima . . .

Cos'è comunque il compost?

Il compost è il risultato di un processo di decomposizione che trasforma i rifiuti organici, come avanzi di cibo, ritagli di giardino e prodotti di carta, in qualcosa chiamato humus, una sostanza marrone scuro o nera finemente strutturata, simile al terreno con un odore leggermente dolciastro.

La formula di base per creare il compost consiste nel mescolare materiale "marrone" o secco, a base di carbonio, con materiale "verde" o umido, a base di azoto, oltre a terra, aria e acqua. I microrganismi nel suolo utilizzano azoto, carbonio e acqua per abbattere gli elementi verdi e marroni e rilasciare azoto, fosforo e potassio, lasciando dietro di sé un compost ricco di sostanze nutritive. Il mix richiede anche un po' di agitazione per l'introduzione di ossigeno da parte tua (da qui il nome di compostaggio aerobico). quindi accomodati.

Cosa puoi compostare 

  Articoli "marroni" per il compostaggio:                      Articoli "verdi" per il compostaggio

Giornali stracciati, carta da ufficio, giornali scolastici, posta indesiderata non patinata e bollette (pagate, ovviamente!)

Tovaglioli semplici usati, salviette di carta

E piatti di carta

Borse per la spesa/pranzo in carta marrone, triturate

Scatole di cartone ondulato semplice strappate

Cartoni per uova in cartone

Tubi di cartone di carta igienica, asciugamani di carta e carta da imballaggio

Filtri caffè in carta

Gusci di noci

Partite spese

Pelucchi, polvere e sporco dell'asciugatrice

Bolli di pelo

Lettiera da gabbie per piccoli animali domestici

Foglie autunnali secche

Ramoscelli e rametti tagliati

Paglia

Pigne

Segatura

Trucioli di legno

Frutta e verdura

Bucce di frutta e verdura

Il congelatore ha bruciato frutta e verdura

Erbe antiche

Scorze di agrumi

Scorze di melone

Gambi di broccoli

Fondi di caffè

Bustine e foglie di tè

Gusci d'uovo

Pane raffermo

Avanzi di cereali (latte sgocciolato)

Farina d'avena avanzata

Pasta al naturale cotta e cruda Riso al naturale cotta e cruda

Popcorn (scoppiati e non, con burro e sale OK)

Alghe marine

Pianta d'appartamento e erba tagliata

Piante morte (senza malattie e senza insetti)

Verde per le vacanze

Pazzo

Foglie fresche

Bucce/pannocchie di mais

 

 

Cosa non puoi compostare

Ciò può dipendere dal fatto che tu stia compostando te stesso o abbandonando gli scarti per la raccolta, nel qual caso dovresti scoprire cosa è consentito nella tua zona L'EPA, tuttavia, consiglia di evitare determinati articoli, perché attirano parassiti, impiegano troppo tempo (o mai) a degradarsi o potrebbero contenere agenti patogeni o tossine. In generale, non dovresti aggiungere al tuo compost:

  • Materiali inorganici come plastica, vetro, foglio di alluminio, metallo
  • Carne, pollame, pesce e ossa
  • Latticini
  • Uova (diverse dai gusci)
  • Noci o qualsiasi parte di un noce nero (contiene tossina juglone)
  • Carta patinata o lucida e cartoncini, posta indesiderata, riviste, cataloghi e carta da pacchi
  • Ritagli di giardino contenenti pesticidi
  • Articoli come borse, tazze e utensili contrassegnati come "biodegradabili ma non "compostabili"
  • Prodotti da forno come torte, biscotti e pasticcini
  • Olio da cucina
  • Cacca di cane e gatto
  • Carbone o cenere di carbone

OK, quindi come inizio il compostaggio?

Alcune domande che potresti farti prima includono:

  • Quanto spazio ho?
  • È al chiuso o all'aperto?
  • Quanto impegno voglio fare? (Il compostaggio a freddo significa uno sforzo minimo ma può richiedere 1-2 anni rispetto al compostaggio a caldo, dove devi tenerlo sotto controllo, ma i risultati richiedono solo mesi.)
  • Ho bisogno del compost che faccio o lo donerò?
  • E infine . . . Quanto sono a mio agio con i vermi? (Ne parleremo più avanti.)

A casa o in compostaggio?

Il compostaggio completo non è per tutti. Questo potrebbe non essere il momento o il luogo giusto, o lo spazio limitato, per iniziare a compostare l'intero maiale. Potrebbe avere più senso lasciare i tuoi scarti. Il tuo comune offre il compostaggio a bordo strada? Esiste un orto comunitario, un mercato degli agricoltori locali, un ristorante, un negozio di alimentari o un programma che accetta lo spreco alimentare? In tal caso, puoi semplicemente conservare gli avanzi ogni settimana in un grazioso contenitore per rifiuti da tavolo o un'opzione più semplice ed ecologica: un sacchetto di carta o altro compostabile che conservi in ​​frigorifero o nel congelatore e che puoi gettare direttamente nel bidone del compost il giorno della raccolta. Ecco! Vai tranquillo. Il rovescio della medaglia è che non riesci a conservare i frutti dei tuoi rifiuti alimentari.Quindi, potresti prendere in considerazione . .

Concimazione in giardino: ammucchiala

Il modo in cui la natura voleva che fosse. Il compostaggio all'aperto, se ne hai lo spazio (almeno 3x3x3 piedi), è il gold standard dell'accumulo di rottami. Qui taglierai un punto della terra e diventerai un pollice completamente marrone. Applicherai una formula compostabile da 1 parte "marrone" a 1 parte "verde", aggiungerai acqua quando necessario e dovresti creare una dolce magia microbica (con l'aiuto anche di lumache, vermi, insetti e ragni) all'interno di un da un paio di mesi a un paio d'anni, a seconda del metodo utilizzato.

Controllo della temperatura: Compostaggio freddo o caldo?

Per il compostaggio a freddo, scegli un luogo asciutto e ombreggiato, getta e lascia stare il mucchio. Questa è la scelta a bassa manutenzione. Per coloro che desiderano risultati più rapidi, c'è il compostaggio a caldo, il che significa posizionare il mucchio alla luce diretta del sole, mantenerlo leggermente umido per incoraggiare l'attività microbica e utilizzare un rastrello o una pala per aerare (o uno strumento speciale chiamato... aeratore!) due volte una settimana. Nota: all'aperto hai un po' più di margine in termini di ciò che puoi scomporre e compostare (puoi seppellire le cose, dopotutto), ma non passerà ancora una notte, quindi siediti.

Una cosa è certa, il tuo mucchio non sarà sempre bello, quindi se preferisci tenere sotto controllo le tue attività di compostaggio (un po' disordinate), puoi optare per un contenitore da esterno invece di una pila. I tipi di composter per esterni includono: continua, batch e tripla (per separare le diverse fasi del processo) e tumbler (per velocizzare le operazioni).

Compostaggio indoor: Contenitori per spazi confinati

Non mentirò: il compostaggio nel tuo grazioso appartamentino potrebbe sembrare decisamente impegnativo. Ma c'è un grande vantaggio nel fare l'atto all'interno: il tempo lo permette tutto l'anno (a differenza del compostaggio all'aperto che deve affrontare le sfide delle temperature estreme). Primo passo: acquista una nave per la tua impresa. Questo può essere:

  • Un secchio di plastica, bidone della spazzatura o vasca da 5 a 18 galloni (adatto per 1 a 4 persone) con 4-6 fori praticati sia sul fondo che sul coperchio, due file di fori ogni 4-6 pollici sui lati, e un vassoio sotto di esso per raccogliere lo scolo (o un secondo "contenitore scolapiatti" con gli stessi fori sui lati ma nessuno sul fondo per inserirlo)
  • Un contenitore di legno trovato, come un cassetto, una scatola o una cassa con un pezzo di legno o un telo utilizzato come copertura
  • Un composter o un contenitore per lombrichi che acquisti in ferramenta o in un negozio di articoli da giardino

Installa il tuo contenitore in un armadio dispensa, sotto il lavello o in un angolo della tua cucina. Puoi scegliere un posto soleggiato se vuoi, ma il tuo secchio potrebbe asciugarsi più velocemente, quindi fai attenzione. Successivamente, aggiungi qualche centimetro di terreno sano (va bene usare il vecchio terriccio in vaso, ma prima pastorizzalo per eliminare eventuali agenti patogeni lasciandolo al sole per una settimana in un sacco della spazzatura di plastica nero che attira il calore). Quindi rivestire con un materiale assorbente leggermente inumidito come giornali sminuzzati o segatura. Ora sei pronto per aggiungere ogni giorno i rifiuti della tua casa, seppellendoli sotto lo strato di terreno con una cazzuola (o anche una vecchia forchetta da insalata).

Un avvertimento: non diventare ana-rogue-ic

Ti consigliamo di cercare un'atmosfera rugiadosa, piuttosto che fradicia, nel tuo contenitore. Non lasciare che si bagni troppo o il tuo compost potrebbe diventare il temuto "anaerobico", il che significa che l'equilibrio aria-acqua (carbonio-azoto) è fuori controllo e i microrganismi sbagliati sono venuti alla festa. Il risultato: un vaso marcio. Un buon segno che questo è successo sarà un cattivo odore. L'aroma dovrebbe essere leggermente terroso. Questo vale per il compostaggio indoor e outdoor.

Sverminare o non sverminare, questa è la domanda sfuggente

Parlando di compostaggio anaerobico (privo di aria), c'è un modo per seguire questa strada. Il compostaggio Bokashi utilizza un bidone contenente crusca inoculata per fermentare i rifiuti alimentari, tra cui carne e latticini, in una pozione sicura per le tue piante.

Oppure potresti passare all'alta tecnologia con una macchina per il compostaggio (sì, abbiamo menzionato le macchine in un articolo sulla sostenibilità) Sul mercato è disponibile una varietà di compostiere elettriche intelligenti (per lo più di quattro lettere) (Lomi, Pela, Zera, Tero) e il lato positivo è che saranno veloci, macinando piccole quantità di avanzi di cibo in diverse ore. Ma sul lato negativo, meno ecologico, emettono emissioni di carbonio nella loro produzione, consumano elettricità e resta da vedere quanto siano realmente riciclabili. Costano anche $ 300- $ 1000. Quello che ottieni non è nemmeno esattamente compost, è più grumoso e prima di usarlo potresti doverlo curare per settimane.

Un'opzione popolare e naturale per accelerare le cose è aggiungere vermi al tuo compost, per l'esattezza dei wiggler rossi. Non tutti sono disposti a vermicompostare o tenere migliaia di vermi in un secchio nel proprio appartamento (o balcone), ma se lo sei, può essere un modo di compostare adatto ai bambini, divertente, educativo ed efficiente. Ci vogliono due libbre di vermi, o due grandi manciate, ventiquattro ore per compostare una libbra di cibo. Il costo: $ 30-40 per libbra, molto meno di una macchina. Posiziona semplicemente i vermi sopra il tuo strato di terreno. Quindi, una volta alla settimana, seppellisci lì il cibo che hai raccolto in un contenitore separato e lascia che i tuoi amici si dimenino. (Sostituisci il coperchio in modo che i tuoi vermi non si precipitino in libertà!) Raccoglierai i risultati del loro lavoro contorto ogni tre o sei mesi. Saprai che il tuo compost è finito quando gli elementi che hai aggiunto non sono più visibili e si sbriciola in mano come terra.

7 consigli per il compostaggio di successo

  1. Tieni scorte di giornali sminuzzati (o foglie morte), terra e acqua nelle vicinanze, in modo da poter regolare il livello di bagnato/asciutto secondo necessità.
  2. Prendi un contenitore extra da usare se quello vecchio si riempie troppo.
  3. Se non riesci a seppellire nuovi scarti nello strato di terreno, usa altri oggetti "marroni" per coprirli o il tuo compost attirerà i moscerini della frutta (buzz kill).
  4. Non esagerare! Aspetta che il cibo si disgreghi prima di aggiungerne altro.
  5. Troppa acqua non è l'unica causa di cattivi odori: potrebbe essere necessario aumentare l'ossigeno aggiungendo buchi, girando il compost più spesso o sollevando il contenitore da terra con... un vecchio vaso?
  6. Ogni volta che inizi un nuovo ciclo di compostaggio, trasferisci una manciata di compost finito dal lotto precedente al nuovo strato di terreno per dare un vantaggio alla tua fattoria di microbi.
  7. Triturare o tagliare gli scarti in piccoli pezzi renderà il lavoro dei vermi o dei microbi molto più veloce.

9 ottimi modi per utilizzare il compost 

Ah, l'oro nero alla fine del secchio della pioggia. Hai il tuo premio per il miglioramento del suolo e delle piante, e adesso? Usa il tuo compost per:

  1. Aggiungilo 2:1 alle aiuole e agli ortaggi.
  2. Rastrellalo intorno agli alberi.
  3. Spargilo sul tuo prato.

Se non hai un giardino:

  1. Cospargere i vasi delle piante d'appartamento come pacciame.
  2. Mescolare con terra e sabbia per invasare le piante d'appartamento.
  3. Regalalo a un amico giardiniere.
  4. Donalo a un orto comunitario locale, a un orto scolastico o a una fattoria (chiedi al mercato di un agricoltore).
  5. Lascialo cadere in un parco locale o in un prato.
  6. Diluisci una tazza del liquido che defluisce dal tuo compost con 10 parti di acqua per creare il famoso "tè di compost" ricco di sostanze nutritive e spruzzalo sulle foglie delle tue piante d'appartamento.

Il compostaggio per il nostro futuro

E se tutti questi usi non sono un incentivo sufficiente, forse è necessaria una prospettiva storica: l'agricoltura sostenibile esiste da più di 5000 anni. I ricercatori hanno scoperto tavolette di argilla dell'Impero accadico mesopotamico risalenti al 2350 a.C. che descrivono la produzione di compost per l'agricoltura. Se vogliamo essere in giro per altri 5.000, potremmo fare bene a continuare la tradizione.

.

Garanzia di rimborso al 100%.

Non sei soddisfatto al 100%? Ottieni un rimborso completo, senza fare domande.

Pianeta prima del profitto

Ci impegniamo ad avere un impatto reale sul nostro pianeta.

Spedizione gratuita

Spediamo gratuitamente negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Europa.